La Parola di Dio ci aiuta attraverso lo Spirito Santo

La giornata di oggi vede il Regina Coeli ancora recitato nella Biblioteca del Palazzo Apostolico, con la speranza che sia l’ultima domenica senza la presenza delle solite migliaia di fedeli ad assistere.

Il Vangelo di oggi è Giovanni 14,15-21 chepresenta due messaggi: l’osservanza dei comandamenti e la promessa dello Spirito Santo.Le parole di Gesù sono chiare: Se mi amate, osserverete i miei comandamentie ancora “Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama ”. Questo indica, come fa notare Papa Francesco, che Gesù ci ama senza nulla chiedere in cambio, in quanto Non ha detto: -Amate me, come io ho amato voi- ma -amatevi a vicenda come io vi ho amato-” . Questo è l’amore altruistico che ci mostra, amare senza attendere di essere contraccambiati, amare per il piacere di farlo. Dio è amore. Questa è la Sua volontà. E per aiutarci in questo difficile cammino abbiamo un alleato: lo Spirito Santo il Dono dell’amore di Dio che discende nel cuore del cristiano ”. Dobbiamo accoglierlo perché esso possa operare in noi e nella nostra vita, infatti a quanti credono in Lui e sono battezzati nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo lo Spirito stesso li guida, li illumina, li rafforza, affinché ognuno possa camminare nella vita, anche attraverso avversità e difficoltà, nelle gioie e nei dolori, rimanendo nella strada di Gesù.[…] affinché, con la sua presenza operante, possa non solo consolare ma trasformare i cuori, aprirli alla verità e all’amore.”

La Parola di Dio è un aiuto che ci arriva attraverso la forza dello Spirito Santo, “che trasforma il cuore, la vita, che rinnova, che non giudica per condannare, ma risana e ha come fine il perdono. La misericordia di Dio è così. Una Parola che è luce ai nostri passi.”

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

2 Commenti

D'Alberto Sandra il 19 Maggio 2020 alle 2:59 pm.

Mi spiace che non si venga più trasmessa la messa in diretta da Santa Marta delle ore 7. Hosentito tante persone che erano contente, che al mattino puntuali ascoltavano le riflessioni del Santo Padre. Anche l’iniziativa del collegamento di Rai 1 è stata bella.
Non so perchè all’inizio della “fase 2” sia stata smessa la diretta. Secondo me non ha nesso e si dovrebbe ripristinare, ha avvicinato tante persone al Signore, aiuta la riflessione anche su se stessi.
Chiedo che si possa ripristinare se possibile.
Grazie
Sandra

Rispondi

Silvano il 18 Maggio 2020 alle 10:13 pm.

Il Signore Ti benedica e Ti protegga

mostri a Te la Luce del Suo Volto

e Ti dia Gioia

Caro Francesco, l’era dello Spirito si realizza tramite lo Spirito stesso e i Suoi Figli. A dieci anni vidi la realizzazione del Regno di Dio. Assieme allo Spirito Santo c’eri Tu che facevi e dicevi le stesse cose dello Spirito per conto tuo. Il Regno del Padre che si realizzava dall’azione dello Spirito, tua e dei suoi figli.
Poi vidi Gesù discendere dal Cielo accompagnato da una città divina. Quando Gesù raggiunse i suoi apostoli ci fu una gioia immensa e Dio stava con loro. Lo Spirito vide l’Amore che univa Gesù con i suoi Amici e senza scomodare si elevò e si mise a viaggiare per lo spazio infinito godendo della creazione di nuovi mondi.
Poi vidi il prato di un Giardino con un ruscello e l’Albero della Vita. Chi si accostava riceveva foglie o frutti per sanare alla perfezione il suo essere, ed erano presenti due persone a controllare. Anche chi andava al ruscello guariva, cogliendo l’erba e le foglie che stavano ai bordi del rio. Poi apparve una cascata di piccolo fiume, nato dal ruscello. Le persone si tuffavano con grande felicità ed erano più sane di quel che fossero mai state prima, tutto alla Luce di Dio nella gioa che emanava dalla Sua Luce. L’acqua non era alta ma al giusto livello se si voleva nuotare. Ero in Paradiso. Basti per ora.
ss
Silvano
P.S.: Come Giovanni Paolo II realizzò il suo Pontificato nell’accettazione del Dolore, Tu, Francesco, realizzerai il Tuo nella Gioia dell’Amore di Dio e del Suo Santo Spirito.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.