Molti battezzati vivono come se Cristo non esistesse

Il Vangelo di oggi presenta Gesù che dopo aver predicato per borgate e villaggi vicini ritorna a Nazaret. Ma quello che poteva profilarsi come un ritorno tanto atteso, si tramutò in un clamoroso rifiuto, al punto che Gesù non poté operare lì nessun prodigio, ma solo poche guarigioni.

Così come spiega l’evangelista Marco: la gente di Nazaret dapprima ascolta, e rimane stupita; poi si domanda perplessa: «da dove gli vengono queste cose», questa sapienza?; e alla fine si scandalizza, riconoscendo in Lui il falegname, il figlio di Maria, che loro hanno visto crescere. Perciò Gesù conclude con l’espressione divenuta proverbiale: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria».

Ma come mai i compaesani di Gesù passano dalla meraviglia all’incredulità? Essi fanno un confronto tra l’umile origine di Gesù e le sue capacità attuali: è un falegname, non ha fatto studi, eppure predica meglio degli scribi e opera miracoli e ciò li scandalizza, Dio è troppo grande per abbassarsi a parlare attraverso un uomo così semplice! È lo scandalo dell’incarnazione: l’evento sconcertante di un Dio fatto carne, che pensa con mente d’uomo, lavora e agisce con mani d’uomo, ama con cuore d’uomo, un Dio che fatica, mangia e dorme come uno di noi. Il Figlio di Dio capovolge ogni schema umano: non sono i discepoli che hanno lavato i piedi al Signore, ma è il Signore che ha lavato i piedi ai discepoli. Questo è un motivo di scandalo e di incredulità non solo in quell’epoca, in ogni epoca, anche oggi.

Il capovolgimento operato da Gesù impegna i suoi discepoli di ieri e di oggi a una verifica personale e comunitaria, infatti spesso può accadere di nutrire pregiudizi che impediscono di cogliere la realtà. Ma il Signore ci invita ad assumere un atteggiamento di ascolto umile, perché la grazia di Dio spesso si presenta a noi in modi inaspettati. Pensiamo insieme a Madre Teresa di Calcutta che andava per le strade per prendere i moribondi affinché avessero una morte degna. Questa piccola suorina con la preghiera e con il suo operato ha fatto delle meraviglie! La piccolezza di una donna ha rivoluzionato l’operato della carità nella Chiesa. È un esempio dei nostri giorni. Dio non si conforma ai pregiudizi. Dobbiamo sforzarci di aprire il cuore e la mente, per accogliere la realtà divina che ci viene incontro. Si tratta di avere fede: la mancanza di fede è un ostacolo alla grazia di Dio. Molti battezzati vivono come se Cristo non esistesse: si ripetono i gesti e i segni della fede, ma ad essi non corrisponde una reale adesione alla persona di Gesù e al suo Vangelo. Ogni cristiano è chiamato ad approfondire questa appartenenza fondamentale, cercando di testimoniarla con una coerente condotta di vita, il cui filo conduttore sarà sempre la carità.

Share Button

Può interessarti anche:

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

3 Commenti

Krzysztof Sasin il 12 luglio 2018 alle 5:45 am.

Temat:
I want to live. Help me !!!

Papa Francesco, a Bialystok, in Polonia governa tale illegalità con il consenso della polizia di Bialostock, che non esiste da nessuna parte nel mondo l’illegalità come a Bialystok con la II stazione di polizia di Bialystok su ul. Varsavia 65 Voglio essere linciato persone bejzbolowymi pali o coltelli e la stazione di polizia con 65 ul.Warszawskiej permette alle persone perché racconta la gente si trova su di me, ciò che vuole inventa se stesso, per timore che la gente era ostile a me, perché ha uno speciale dispositivo e non usando le onde radio trasmettono le stesse bugie su mnie.To non è escluso che nei ventunesimo lynch secolo persone o lapidato, perché davanti al giudice per niente che non mi può punire perché non ho alcuna prova contro di me, perché io sono di solito un buon credente in Dio e di Gesù, l’uomo, ogni giorno, vado a masse di chiesa, rosario pompeiano ogni giorno mi rifiuto di 4 parti, Coroncina della Divina misericordia ogni giorno alle 15.00 negare. , Rosario con Radio Maryja ogni giorno mi rifiuto di circa 6,30 ore 12.30 e 20.20, e prego per l’Appello di Jasna Góra tutti i giorni alle ore 21.00 e ogni giorno vado in chiesa e adorare il Signore Gesù e Rosario rifiuto alcune parti durante l’adorazione. Ma ci penserò per voi grandi bugie e trasmette alla gente di dispositivo specializzato e di un popolo Lynch e zabija.Jego Santità Papa Francesco, per favore aiutatemi a fermare i poliziotti della stazione di polizia a Bialystok II ul.Warszawska 65, telefonare alla polizia a Bialystok II Street. Varsavia è 65 +48 85 748 20 61 per timore invitando la gente a uccidermi perché sono di solito un uomo buono, e nulla a nessuno, non ho fatto niente di male, non ho pensato nulla mai fatto niente di male a nessuno. Il mio indirizzo. Krzysztof Sasin ul.Pulkowa 5/12 Codice 15-143 Bialystok tel. +48 735 961 216

Rispondi

Freddy Jiménez il 9 luglio 2018 alle 12:47 am.

Dios le bendiga Santo Padre

Rispondi

Marianna il 8 luglio 2018 alle 2:57 pm.

Amen 🙏🏻. Ho messo in pratica l’umiltà.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.