Papa Francesco: siate sempre testimoni e portatori di speranza

Papa Francesco: siate sempre testimoni e portatori di speranza

Papa Francesco, durante l’Udienza Generale di oggi, esorta i fedeli presenti in Piazza San Pietro ad essere sempre testimoni e portatori di speranza, invocando lo Spirito Santo, il quale ci aiuta ad andare oltre le apparenze negative del presente e ad aspettare con speranza il nuovo cielo e la nuova terra, che il Signore prepara per tutta l’umanità. La speranza cristiana, del resto, è proprio questo: saper leggere il presente con gli occhi di Cristo Risorto.

La creazione è un dono meraviglioso che Dio ha posto nelle nostre mani affinché possiamo entrare in relazione con lui e collaborare nel suo disegno di amore. Tuttavia, costantemente sperimentiamo il peccato che rovina la nostra comunione con Dio e con tutto ciò che ci circonda. Di fronte a questo dramma, il Signore non ci lascia soli, ci offre una nuova prospettiva di salvezza universale.

L’apostolo Paolo ci esorta ad ascoltare i gemiti di tutta la creazione, che soffre per le conseguenze del peccato; e, allo stesso modo, ci incoraggia a mantenere ferma speranza, perché siamo stati salvati dal Signore. Attraverso la sua risurrezione, contempliamo i segni della nuova creazione.

Il cristiano vive nel mondo e soffre i segni del male e dell’egoismo, ma allo stesso tempo, vede tutto con gli occhi di Cristo Risorto, con gli occhi della Pasqua; sa che ora vive un momento di attesa che va oltre il momento presente. Non lasciamoci trasportare dalla delusione o pessimismo. Il Signore vuole guarire con la sua misericordia i cuoi feriti e umiliati. Tutto ciò che l’uomo ha sfigurato nella sua malvagità, Egli lo ricrea e lo riconcilia nel suo amore.

Vi invito a invocare con insistenza la presenza dello Spirito Santo nella vostra vita. Egli ci aiuta ad andare oltre le apparenze negative del presente e ad aspettare con speranza il nuovo cielo e la nuova terra, che il Signore prepara per tutta l’umanità.

Cari fratelli e sorelle, come dice San Paolo: “Nella speranza siamo stati salvati”. Infatti, nel Battesimo Cristo ci ha fatto partecipi della sua risurrezione. – ha dunque concluso Papa Francesco nei saluti – Già ora nella speranza possiamo godere della vita nuova. Animati dallo Spirito Santo siate sempre testimoni e portatori di questa speranza agli uomini e all’intero creato! Dio vi benedica!

Queridos hermanos y hermanas

La creación es un don maravilloso que Dios ha puesto en nuestras manos para que entremos en relación con él y colaboremos en su designio de amor. Sin embargo, experimentamos constantemente el pecado que daña nuestra comunión con Dios y con todo lo que nos rodea. Ante este drama, el Señor no nos deja solos, nos ofrece una prospectiva nueva de salvación universal.

El apóstol Pablo nos invita a que escuchemos los gemidos de toda la creación, que sufre las consecuencias del pecado; y, así mismo, nos anima a mantener firme la esperanza porque hemos sido salvados por el Señor. A través de su Resurrección, contemplamos los signos de la nueva creación.

El cristiano vive en el mundo y sufre los signos del mal y del egoísmo pero, al mismo tiempo, ve todo con los ojos de la Pascua; sabe que ahora vive un momento de espera, que va más allá del momento presente. No nos dejemos llevar por la desilusión o el pesimismo. El Señor quiere sanar con su misericordia los corazones heridos y humillados. Todo lo que el hombre ha desfigurado en su impiedad, él lo recrea y reconcilia en su amor.

*****

Saludo cordialmente a los peregrinos de lengua española, en particular a los venidos de España y Latinoamérica. Los invito a pedir con insistencia la presencia del Espíritu Santo en sus vidas. Él nos asiste para que vayamos más allá de las apariencias negativas del presente y aguardemos con esperanza los cielos nuevos y la tierra nueva, que el Señor prepara para toda la humanidad. Muchas gracias.

Share Button

Può interessarti anche:

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.