Non abbiate paura della misericordia
Riflessioni di Papa Francesco

Non abbiate paura della misericordia

Povertà e misericordia sono due qualità imprescindibili del cristiano, due qualità che indicano la presenza di Gesù: Papa Francesco, parlando con i sacerdoti, religiosi, religiose e seminaristi nella Cattedrale a La Habana, durante la celebrazione dei Vespri nel primo giorno di Viaggio Apostolico a Cuba, improvvisando un discorso a braccio, ha invitato i religiosi cubani ad essere poveri e misericordiosi…

Continua a leggere

Bisogna essere forti per perdonare
Riflessioni di Papa Francesco

Bisogna essere forti per perdonare

L’ingenuità di chi crede di potersela cavare da solo e la consapevolezza della nostra debolezza sono stati i temi centrali della riflessione di Papa Francesco durante la Santa Messa di oggi, 18 giugno 2015: prendendo spunto dalla Lettura del Vangelo (Mt 6, 7-15) il Pontefice ha invitato i fedeli a riconoscere la propria debolezza di fronte a Dio e ad invocare…

Continua a leggere

Qual è oggi lo sguardo di Gesù su me? Come mi guarda, Gesù?
Riflessioni di Papa Francesco

Qual è lo sguardo di Gesù su me? Come mi guarda Gesù?

Papa Francesco nel corso dell’omelia di oggi, 22 maggio 2015, nella cappella della Residenza Casa Santa Marta, ha invitato i fedeli presenti a riflettere su “Come mi guarda, Gesù?“: il Pontefice, prendendo spunto dal Vangelo del giorno (Gv 21, 15-19), che riporta il dialogo tra Gesù e Pietro, si è focalizzato sullo sguardo di Gesù, allargando poi l’orizzonte agli altri sguardi…

Continua a leggere

Chiedere perdono non è un semplice chiedere scusa
Riflessioni di Papa Francesco

Chiedere perdono non è un semplice chiedere scusa

Papa Francesco nell’omelia di oggi a Casa Santa Marta, prendendo spunto dalla prima Lettura (Dn 3, 25. 34-45), ha affermato che chiedere perdono non significa semplicemente chiedere scusa: è possibile chiedere e ricevere il perdono solamente se a nostra volta abbiamo perdonato coloro che hanno commesso dei torti contro di noi.

Maria ci incoraggia nel difficile sforzo verso la pace e il perdono
Riflessioni di Papa Francesco

Maria ci incoraggia nel difficile sforzo verso la pace e il perdono

La storia che ha vissuto la “venerabile statua di Maria” presso il Santuario di Nostra Signora del Rosario, a Madhu, Sri Lanka, è stata usata da Papa Francesco come icona per descrivere la storia del popolo srilankese: neppure la statua della Vergine, infatti, è rimasta indenne alla guerra civile che ha vissuto il popolo dello Sri Lanka venendo rubata e poi riconsegnata…

Continua a leggere

Non lasciamoci ingannare dalla paura
Riflessioni di Papa Francesco

Non lasciamoci ingannare dalla paura

“Gesù non ci chiede di conservare la sua grazia in cassaforte” ha detto Papa Francesco nella riflessione prima della preghiera mariana dell’Angelus di oggi, domenica 16 novembre 2014, commentando la Lettura del Vangelo del giorno (Mt 25,14-30) “ma vuole che la usiamo a vantaggio degli altri“: Gesù ci affida i “suoi beni più preziosi” perché li facciamo fruttare e non…

Continua a leggere

Papa Francesco lo scandalo distrugge la fede
Riflessioni di Papa Francesco

Papa Francesco: lo scandalo distrugge la fede

Scandalo, perdono e fede sono le tre parole attorno alle quali Papa Francesco ha costruito la propria riflessione durante la messa del mattino in Casa Santa Marta oggi 10 novembre 2014: prendendo spunto dalla Lettura del Vangelo del giorno (Lc 17, 1-6), il Papa ha fatto notare la interconnessione esistente tra queste tre parole.

Non si può correggere una persona senza amore e senza carità
Riflessioni di Papa Francesco

Non si può correggere una persona senza amore e senza carità

Riprendendo quanto già espresso nella riflessione prima dell’Angelus di domenica scorsa, Papa Francesco nella riflessione mattutina di oggi, nella Cappella di Casa Santa Marta, ha voluto porre l’attenzione sul fatto che correggere un proprio fratello è un atto doloroso: chi prova piacere nel correggere gli altri, nell’indicare le colpe degli altri, prova delle sensazioni che non provengono da Dio.