Quaresima 2015: tempo di combattimento spirituale contro il male

Quaresima 2015: tempo di combattimento spirituale contro il male

Nella propria riflessione antecedente la preghiera mariana dell’Angelus, nella prima domenica del tempo di Quaresima 2015, Papa Francesco, commentando il Vangelo del giorno, ha puntualizzato come il periodo nel deserto, durante il quale Gesù venne tentato dal demonio, corrisponda al “deserto quaresimale“, che è per noi “un tempo di combattimento – nella Quaresima si deve combattere – un tempo di combattimento spirituale contro lo spirito del male“.

In quei quaranta giorni di solitudine“, Gesù, “affrontò Satana “corpo a corpo”, smascherò le sue tentazioni e lo vinse” ha detto il Santo Padre “E in Lui abbiamo vinto tutti, ma a noi tocca proteggere nel nostro quotidiano questa vittoria“.

Infatti la lotta contro il male, che Gesù compì nel deserto, non è un momento passato, ma succede oggi, e la Quaresima significa proprio questo “tempo di combattimento spirituale contro lo spirito del male“. Anche noi oggi, dunque, “attraversiamo il “deserto” quaresimale“, e nel fare questo “teniamo lo sguardo rivolto alla Pasqua, che è la vittoria definitiva di Gesù contro il Maligno, contro il peccato e contro la morte“.

Ecco allora il significato di questa prima domenica di Quaresima – ha quindi detto Francesco – rimetterci decisamente sulla strada di Gesù, la strada che conduce alla vita. Guardare Gesù, cosa ha fatto Gesù, e andare con Lui“. Ma in questo cammino non siamo soli: infatti mentre Gesù era solo, noi siamo accompagnati proprio da Lui. “Siamo con Gesù, con il Padre e con lo Spirito Santo. Anzi, come fu per Gesù, – ha aggiunto Bergoglio – è proprio lo Spirito Santo che ci guida nel cammino quaresimale, quello stesso Spirito sceso su Gesù e che ci è stato donato nel Battesimo“.

E dove incontriamo “la voce di Dio?“, ha chiesto il Santo Padre. “La sentiamo nella sua Parola. Per questo è importante conoscere le Scritture, perché altrimenti non sappiamo rispondere alle insidie del maligno. – ha quindi concluso – E qui vorrei ritornare sul mio consiglio di leggere ogni giorno il Vangelo: ogni giorno leggere il Vangelo, meditarlo, un pochettino, dieci minuti; e portarlo anche sempre con noi: in tasca, nella borsa… Ma tenere il Vangelo a portata di mano. Il deserto quaresimale ci aiuta a dire no alla mondanità, agli “idoli”, ci aiuta a fare scelte coraggiose conformi al Vangelo e a rafforzare la solidarietà con i fratelli“.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

9 Commenti

Matteo Callegari il 24 Febbraio 2015 alle 4:40 pm.

Caro Papa Francesco, io sono Matteo Callegari e ringrazio Lei per le sue meravigliosi parole che mi aprono il cuore, la sensibilità, la Paura e il Signore ho sempre paura di fargli del male se chiedo qualcosa per la mia fragilità e soprattutto in casa e con i nipoti che faccio fatica vederli, stanno crescendo male infatti io gli do tutto perchè un bambino è tutto, e nella paura non so mai se faccio bene o male io so solo che Dio è unico e soprattutto Lei Padre e non vedo l’ora di rivederla perchè nella mia zona ora i scerdoti non li vedo mai solo alla domenica e il Parroco nuovo pensavo che fosse più presente invece non so la mia fede è ancora attaccata a Dio e ai Sacerdoni ma loro sono distaccati spero che ci sia una porta in cui si avvicinino di più al mondo grazie santo Padre Lei è unico un abbraccio forte.

Rispondi

teodora il 23 Febbraio 2015 alle 8:27 pm.

– Caro Papa Francesco,
– Arcivescovo di Benevento
“Il deserto quaresimale ci aiuta a dire no alla mondanità, agli “idoli”, ci aiuta a fare scelte coraggiose conformi al Vangelo”
Sta soltanto a Voi fare emergere la VERITA’. Fatelo, ne va della mia vita.

Rispondi

Gaetana il 23 Febbraio 2015 alle 5:44 pm.

Santo Padre Francesco …ascoltare le tue parole il mio cuore e’una grande emozione…grazie…prego per te…benedici il mio bambino…nonna gaetana❤

Rispondi

BARBARA BETTAZZI il 23 Febbraio 2015 alle 4:59 pm.

AMEN ALLE PAROLE DI PAPA FRANCESCO…!!

Rispondi

Anna Maria Zumpano il 23 Febbraio 2015 alle 4:50 pm.

Dio, ascoltalo, ascoltaci, guariscici, convertici, salvaci-in Te confido. Buon ritiro spirituale Santo Padre.

Rispondi

Marilena il 23 Febbraio 2015 alle 3:11 pm.

Nei deserti del nostro cuore e nei combattimenti spirituali contro il male siamo accompagnati e aiutati da Cristo che e’ nostro alleato se lo invochiamo nella prova, con spirito e cuore sincero, umile e caritatevole saremo vittoriosi perche’ Egli ha già sconfitto il male col suo preziosissimo sangue versato sulla croce. Abituiamoci a invocare lo Spirito Santo e ad affidarci a Cristo, Egli che scruta e conosce i cuori verra’ in nosto soccorso. Preghiamo in egual modo la Vergine Maria Nostra Madre con il santo Rosario, Maria Santissima che schiaccio la testa del serpente antico, ci proteggerà e ci amerà nel suo tenero abbraccio di madre liberandoci dalle insidie del maligno. “pregate per non cadere in tentazione” ci ricorda il Padre. Buona serata in Cristo Gesù.

Rispondi

SAR-SAI-ANDREA GUIDO FEDINANDO CASTELLANI-PALAMA' il 23 Febbraio 2015 alle 3:04 pm.

santita a distanza di girni da pasqua 2015 la comunita-imbroglio-carceri-manicomi criminale di via crescenzo del monte 381\24\90 roma 2a repubblica tel.0039-06-56485703-01-00 dr ssa ester stocco mi ha fatto passare oggi mtina la pasqua anticipata 2015-lei parla di combattimento fra il bene e il male durante i 40 giorni nel deserto di n.s. gesu’ cristo-IO MI RICORDO CHE NEL 1980 FECI IL DIGIUNO DEI 40 GIORNI COMPLETO ACQUA E PANE-NIENTE- MI SVEGLIAI E MI CADDE L ‘ AEREO DI USTICA DC-9 ITAVIA-POI CONTINUAI IL DIGIUNO DOPO AVER MANGIATO-E MANGIAVO 1 VOLTA A SETTIMANA E ANCHE ACQUA PREGANDO LA MADONNA DI FATIMA LOURDES LA SALETTE NAZARETH CONI ROSARI! PER 4\5 ANNI DURO ‘ QUESTA STORIA-POI ANDAI IN CONVENTO DAI P CAPPUCCINI DI VIA S. FRANCESCO 21 ASSISI E PRESSO CASA S. RITA AGOSTINIANI-RIANO FLAMINIO E NON MI AMMINISTRARONO I SS SACRAMENTI TUTTI E 7 SENZA! I PADRI CLEMENTINI SACRAMENTINI DELLA PARROCCHIA S.CLEMENTE PAPA 1o-VIA VAL SILLARO ROMA,NON MI HANNO REGISTRATO I PRIMI 4 SACRAMENTI IN VATICANO-LI DEVO RIFARE PERCHE’ MARCO CASTELLANI ANDO’ NEL 1969 DA PAOLOVIo E IL PAPA CI LEVO’ CON LE CHIAVI DI S. PIETRO TUTTI I SACRAMENTI IO HO VISSUTIO DA BAMBINO CON S. GIOVANNIXXIIIo-PAPA E PS.PADRE PIO DA PIETRALCINA E PADRE MARIANO DI TORINO A VUA VAKL PADANA 117 SCALA-C- INTERNO 15-ROMA 1a E 3a E 12a REPUBBLICA ROME ITALY EUROPE 39o PARALLELO1ADESSO VADO ALOURDES -O, A FATIMA-O,A, LA SALETTE COSI’ FACCIO I VERI 7 SS SACRAMENTI O, A VILLACH-AUSTRIA CHUIESA DI NS GESU’ CRISTO1 GRAZIE SANTITA PER LE LETTERE!

Rispondi

francesco il 23 Febbraio 2015 alle 1:07 pm.

ogni giorno leggo alcuni passi del vangelo ,e vengo ha scoprire che la parola di dio e sempre attuale .siamo noi che dobbiamo metterla in pratica

Rispondi

yesenia il 22 Febbraio 2015 alle 11:12 pm.

No cierren la iglecia de montecarmelo en white plains new york please save our church gracias

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.