Vivete sempre la gioia che nasce dalla presenza di Dio

 

Il 31 maggio 2019 il Santo Padre nel viaggio apostolico in Romania ha celebrato la Santa Messa nella Cattedrale di San Giuseppe a Bucarest. Nel corso dell’omelia ha parlato della Vergine Maria descrivendola come una ragazza molto semplice che da sempre ha nutrito un grande amore ed ha avuto un’immensa fiducia nei confronti del Signore.

Esordendo in tal modo, Papa Francesco ha sporto un invito ai fedeli della Romania dicendo loro di vivere sempre la gioia che nasce dalla presenza di Dio.

La Vergine, ha detto il Papa, si fa portatrice di speranza ed ha poi continuato indicando a tutti i presenti tre aspetti molto importanti: Maria cammina, Maria incontra, Maria gioisce. I viaggi compiuti da Maria ed indicati all’interno dei Vangeli, ha sottolineato il Papa, “non sono stati mai percorsi facili, hanno richiesto coraggio e pazienza”.

Se pensiamo all’amore materno di Maria, tanto immenso da essere in grado di trasformare una grotta in casa per suo figlio, capiamo anche l’amore materno che potrebbero provare altre donne. A riguardo il Santo Padre ha detto: “Contemplare Maria ci permette di rivolgere lo sguardo a tante donne, madri e nonne di queste terre che, con sacrificio e nascondimento, abnegazione e impegno, plasmano il presente e tessono i sogni del domani”.

La Donazione, ha aggiunto il Papa, è sempre silenziosa, tenace ed inosservata. E’ una donazione che non teme di rimboccarsi le maniche e di caricarsi sulle spalle ogni difficoltà per poter portare avanti la vita dei propri figli e di tutta la famiglia. Maria, ha concluso il Papa, “ci invita a camminare insieme”.

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

1 Commento

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.