Esercizi Spirituali 2016: Le nude domande del Vangelo

Esercizi Spirituali 2016: Le nude domande del Vangelo

Come già l’anno scorso, anche questo 2016 Papa Francesco, assieme alla curia romana, si recherà ad Ariccia per gli esercizi spirituali 2016 in preparazione alla Pasqua 2016: il tema delle meditazioni di quest’anno, tenute dal sacerdote friulano Ermes Ronchi, dell’Ordine dei Servi di Maria, è “Le nude domande del Vangelo“.

Nel corso degli esercizi spiriturali, meditando su differenti brani dei Vangeli, Papa Francesco e la Curia romana cercheranno di rispondere a varie domande evangeliche, tra cui:

  • «Gesù allora si voltò e, osservando che essi lo seguivano, disse loro: Che cosa cercate?» (Gv, 1, 38);
  •  «Perché avete paura, non avete ancora fede?» (Mc, 4, 40);
  • «Voi siete il sale della terra. Ma se il sale perde sapore, con che cosa lo si renderà salato?» (Mt, 5, 13);
  • «Ma voi, chi dite che io sia?» (Lc, 9, 20);
  • «E volgendosi verso la donna, disse a Simone: vedi questa donna?» (Lc, 7, 44);
  • «Gesù domandò ai discepoli: Quanti pani avete? » (Mc, 6, 38; Mt 15, 34);
  • «Allora Gesù si alzò e le disse: Donna, dove sono? Nessuno ti ha condannata? » (Gv, 8, 10);
  • «Donna, perché piangi? Chi cerchi?» (Gv, 20, 15);
  • «Simone, figlio di Giovanni, mi ami?» (Gv, 21, 16);
  • «Maria disse all’angelo: Come avverrà questo?» (Lc, 1, 34).

Francesco lacerà il Vaticano alla volta di Ariccia domani pomeriggio alle ore 16.00. Alle 18.00, dopo l’arrivo presso la Casa del Divin Maestro di Ariccia, ci sarà l’adorazione eucaristica e nel corso delle successive quattro giornate di esercizi spirituali seguiranno le varie meditazioni, una al mattino e una al pomeriggio, con i temi sopra indicati.

Venerdì mattina concluderanno gli esercizi spirituali con il saluto a padre Ermes Ronchi e il rientro in Vaticano per Francesco e la Curia Romana.

Si rinnova anche questo anno, dunque, la tradizione gesuita degli esercizi spirituali: questi, creati da S. Ignazio di Loyola, fondatore della Compagnia di Gesù di cui è membro lo stesso Papa Francesco, sono dei momenti di ascolto e di preghiera il cui obbiettivo è il rientrare in se stessi e così scoprire la bellezza di avere Dio quale Padre e Gesù come fratello, salvatore e amico.

Gli esercizi spirituale, però, non sono semplicemente un percorso di ascolto e meditazione della Parola: essi sono una vera e propria realtà esistenziale, concreta e viva, e sono anche una storia, un movimento, un ritmo, e infine sono frutto di un incontro personale, vivo e vitalizzante con Dio.

Difatti è proprio Dio il fulcro degli Esercizi Spirituali, è Lui che si muove per primo, che viene incontro all’uomo e che inizia il dialogo. In questo gli Esercizi Spirituali diventano quindi un interscambio esistenziale di amore il quale ha inizio nel dono gratuito di Dio.

 

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

8 Commenti

Aurora il 10 Marzo 2016 alle 9:37 pm.

Ciao sono Aurora ho quasi sette anni.
Ho due libro che hai scritto Tu.
Ti voglio bene.

Rispondi

Aurora il 10 Marzo 2016 alle 9:41 pm.

Papa Francesco ho un fratellino in cielo con Gesù,Maria,Giuseppe e gli angeli.Baldo è il suo nome. In chiesa penso sempre a Te e a Baldo.

Rispondi

luigi crocco il 7 Marzo 2016 alle 10:15 am.

eccellentissimo Papa francesco.
anche se abbiamo un pensiero in comune molti ostacoli si contrappongono tra me e lei sul diverso cammino sulla diversa ricchezza fisica.materiale e spirituale per cui mi vedo in default o mancante di aiuto forse per espiare la mia colpa in questo mondo di essere caduto nel accidia ,volente o nolente , non realizzare qualcosa di più grande sul ricordo dei miei cari defunti genitori, parenti e amici che non volevano cadessi in questa triste situazione così l unica cosa che oggi mi sostiene è il ricordo di averli visti felici a realizzare i progetti più belli che potevano per me sulla loro esistenza E qui affiorano i ricordi felici e più belli quando si allontanavano e tornavano da me e alle loro cose vedendoli avvolti in un aurea d’orata credo allora per il FENOMENO ENERGETICO di un grandissimo AMORE

Rispondi

Nella il 7 Marzo 2016 alle 8:51 am.

Con tantissima stima ed affetto, i miei cari auguri per i Suoi esercizi Spirituali. Dio La benedica e la protegga dai suoi nemici.

Rispondi

Lucia il 7 Marzo 2016 alle 12:43 am.

Gli esercizi spirituali. Quanto tempo ci ho messo per capire che essi sono proprio la realtà del vivere, perché ci fanno incontrare Dio che entra nella nostra anima. E questo incontro è un momento meraviglioso che dà una luce nuova alla nostra storia di vita.
Negli Esercizi Spirituali si sente proprio che Dio ci viene incontro. Sentire questa vicinanza dà l’immenso conforto di poterci affidare a lui come guida del nostro spirito e della nostra vita. Sono momenti di luce e di amore infiniti che ricolmano il mio cuore di emozione e speranza…

Rispondi

Giuseppe il 6 Marzo 2016 alle 9:27 pm.

Buona permanenza

Rispondi

Aurora il 6 Marzo 2016 alle 8:44 pm.

Grazie per tutto quello che fate !!!

Rispondi

ambrogio il 6 Marzo 2016 alle 10:24 am.

Caro Papa Francesco : Oggi la gente comune vuole una chiesa povera per i poveri crederà al vangelo e la fede troverà la speranza vera, quando chi… come Cardinali Vescovi e Preti daranno vera testimonianza di vita vissuta con uno stile di vita sobrio e povero come chiede il Vangelo…Basta anelli d’oro mitrie tempestate di gemme pastorali d’oro o d’argento ma di legno basta macchine di lusso, basta baciamani. al contrario devono essere i Cardinali e i Vescovi e i preti che devono con umiltà baciare (benedire) “la carne di cristo” la gente comune i poveri ….basta con una chiesa d’élite di ricchi epuloni… E’ finita l’epoca dei principi della chiesa svuotiamo i lussuosi palazzi dei cardinali (Arcivescovadi) canoniche lussuose magari vuote E FACCIAMO SPAZIO AI POVERI AI RIFUGIATI…..QUANDO LA GENTE VEDRÀ’ REALIZZARSI QUESTO IL VANGELO LA BUONA NOTIZIA COMPIRÀ’
MIRACOLI VERI

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.