La morte non è l’ultima parola sulla sorte umana

La morte non è l’ultima parola sulla sorte umana

Anche nel corso dell’Angelus di oggi, 2 novembre 2014, in occasione della Commemorazione di Tutti i Fedeli Defunti, Papa Francesco ha ricordato che i Santi e i Defunti sono legati fra loro da una comune unione, formando, assieme ai noi in Terra, il “corpo mistico di Gesù Cristo“: defunti e santi ci mostrano “come la gioia e le lacrime trovano in Gesù Cristo una sintesi che è fondamento della nostra fede e della nostra speranza“.

Gesù stesso, ha detto il Santo Padre, “ha rivelato che la morte del corpo è come un sonno dal quale Lui ci risveglia” ed è questo lo spirito con il quale si visitano le tombe dei propri familiari. Tuttavia “oggi siamo chiamati a ricordare tutti, anche quelli che nessuno ricorda. Ricordiamo le vittime delle guerre e delle violenze – ha aggiunto – tanti “piccoli” del mondo schiacciati dalla fame e della miseria; ricordiamo gli anonimi che riposano nell’ossario comune. Ricordiamo i fratelli e le sorelle uccisi perché cristiani; e quanti hanno sacrificato la vita per servire gli altri.

Sono proprio i defunti, il “ricordo dei defunti, la cura dei sepolcri” che ci testimoniano la speranza dell’uomo, una speranza che non è vana ma “radicata nella certezza che la morte non è l’ultima parola sulla sorte umana, poiché l’uomo è destinato ad una vita senza limiti, che ha la sua radice e il suo compimento in Dio“.

In questo ci è di guida e conforto Maria, la quale “ha patito sotto la Croce il dramma della morte di Cristo ed ha partecipato poi alla gioia della sua risurrezione” e dal cui esempio apprendiamo come “la Chiesa, pellegrina nella storia, si rallegra per l’intercessione dei Santi e dei Beati che la sostengono nella missione di annunciare il Vangelo” e come la Chiesa “come Gesù, condivide il pianto di chi soffre il distacco dalle persone care, e come Lui e grazie a Lui fa risuonare il ringraziamento al Padre che ci ha liberato dal dominio del peccato e della morte“.

Papa Francesco ha quindi terminato con una preghiera per i defunti

Dio di infinita misericordia, affidiamo alla tua immensa bontà quanti hanno lasciato questo mondo per l’eternità, dove tu attendi l’intera umanità, redenta dal sangue prezioso di Cristo, tuo Figlio, morto in riscatto per i nostri peccati. Non guardare, Signore, alle tante povertà, miserie e debolezze umane, quando ci presenteremo davanti al tuo tribunale, per essere giudicati per la felicità o la condanna. Volgi su di noi il tuo sguardo pietoso, che nasce dalla tenerezza del tuo cuore, e aiutaci a camminare sulla strada di una completa purificazione. Nessuno dei tuoi figli vada perduto nel fuoco eterno dell’inferno, dove non ci può essere più pentimento. Ti affidiamo Signore le anime dei nostri cari, delle persone che sono morte senza il conforto sacramentale, o non hanno avuto modo di pentirsi nemmeno al temine della loro vita. Nessun abbia da temere di incontrare Te, dopo il pellegrinaggio terreno, nella speranza di essere accolto nelle braccia della tua infinita misericordia. Sorella morte corporale ci trovi vigilanti nella preghiera e carichi di ogni bene fatto nel corso della nostra breve o lunga esistenza. Signore, niente ci allontani da Te su questa terra, ma tutto e tutti ci sostengano nell’ardente desiderio di riposare serenamente ed eternamente in Te. Amen

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

25 Commenti

teodora il 4 Novembre 2014 alle 2:42 pm.

E’ veramente eccessivo, il solo pensare di dovere prendere lezione di cristianità e di vita da un soggetto perfettamente sconosciuto, che ostenta un italiano rimescolato, pretendendo di dare numeri vincenti, pubblicando il suo numero di cellulare, supponendo di conoscere eventi e situazioni della vita altrui, giungendo a suggerire ad altri di confessarsi…..camomille ai Segretari del Papa
Altri, anche se non scrivono, leggono…. e “giudicano” Ci si dia una regolata. Il troppo storpia.

Rispondi

teodora il 4 Novembre 2014 alle 10:48 am.

Lascia che parroco e vesvoco continuino a derubarti e a infischiarsene dei tuoi problemi, stai zitta, soccombi e non giudicare.
Questa la filosofia a turno. Questo il modus operandi che disloca E ALLONTANA.. Gesù Gristo è lontanissimo da questo modo di decretare
BUON PROSEGUIMENTO.

Rispondi

teodora il 4 Novembre 2014 alle 9:50 am.

Buon proseguimento. Non c’è peggiore … di chi non vuol capire e fa incantare il disco, vestendo la propria presunzione di umiltà.

Rispondi

Giacommo il 3 Novembre 2014 alle 9:53 pm.

Teodora una Persona Cristiano Vero ,non Giudica mai gli erori degli altri,,

Aiutta di riparare e construire se vedi qualcosa sbagliato ,Aiuta e non dice agli altri .

Rispondi

sara il 4 Novembre 2014 alle 3:19 pm.

Ciao Giacommo, il discernimento di spirito ci vuole , se no non si capisce cosa stia succedendo attorno.
E il discernimento si incomincia con noi stessi, pur confrontandosi con altri , perchè tante volte non ci si accorge dei propri difetti.
Cioè i errori di altri servono , per capire i nostri errori se ci sono oppure se fa parte della mia tendenza e riflettere per come posso rimediare. Solo allora con dovute maniere si può consigliare e se non ascolta è un problema suo non più tuo. Ma comunque c’è da ringraziare DIO, perchè tutto fa da insegnamento.
Ritornando al discernimento su se stessi significa scoprire i propri punti deboli, cioè conoscere se stessi e più ci si conosce ,più conosciamo gli altri ed è una difesa contro certi attacchi.
C’è un detto :- conosci te stesso e conoscerai DIO e tutto l’universo…
Quello che l’uomo fatica a capire ,ed è normale se non si viene illuminati dal alto, quanto è importante il cambiare il proprio se stesso.
Il cambiamento lo vedono come una costrizione e non lo si vede come una liberazione e non solo diventa la tua armatura contro da ciò che ti è nemico.
Certo fare cambiamento non è un lavoro da poco richiede molta attenzione su se stessi e non si ha tempo di guardare i peccati dei altri e ricamarci sopra ,che ci fa solo del male.
Allora il discernimento per primo serve a noi stessi e poi si riesce a discernere con chi ti sta davanti solo così ci si può difendere dai nemici, perchè se lasci fare il nemico ti elimina, anche senza che uno se ne accorga.
Buona giornata! Che la Madonna ci accompagni! Sara

Rispondi

Giacommo il 3 Novembre 2014 alle 9:39 pm.

Ciao Teodora

Teodora mia Sorela ,Una Persona Cristiano Umile ,Rispeta Tutte le Legi della TERRA ,e glu Legi di Nostro Padre BUONO DIO ,non importa che sofre ,ho non Sofre.

ESSERRE UMILE SEMNIFICA DI DONNARE LA TUA VITA PER GLI ALTRI .
Esserre Umile voldire di esserre come gli Alberi e le Montagnie ,anche se pichia vento ho piogia ,lorro Rezista. Non Giudica per che?.??
Uomo Umile per la Verita Sua sofre qualche volta ( ma quelli che Sofre ,e blasfemia ,per che sofre quello ho persona in cauza ,quello non e Cristiano Umile sorella mia Teodora.

Essempio Tuo di Uomo Egoisto :

Per che quell Sacerdote non e BUONO,, lo dici Tu Teodora in messagio,,

Teodora ,in VERITA ti scrive la mia ANIMA :

Sonno tanti ,mai migliaia,centinaia ,migliaia di SACERDOTI piu poverri di TE ,anche di ME( Io prendo 270 euro Stipendio,lavo le Scale),e guarda Teodora che lorro non ha Stipendio come Te qualcosa all messe.

Teodora una Persona Cristiana e Umile non Giudica gli defetti degli altri ,,

Gesu Cristo Nostro Signiore e venuto sulla TERRA per Noi pecatori,non solo per TE che ti vedi piu BUONO di altre Persone.

Teodora Io tuo Umile Giacommo ho imparatto una cosa importante in OrfanoTrofio ,avevo 11 anni e un puo di messi(4messi), che chi sarra Ultimo ha salvare ,ha mangiare,ha fare di piu Benne degli altri ,anche se Tu credi che lorro non lo sa , Lo sa Teodora se sei una Persona Buona,ma non come fai Tu Teodora ,solo Giudichi quello,ho che altro e piu Rico di Te,ho che altro non Rispeta non lo so che Lege della Terra,ho le Legi portati dall MOISSE per Noi gli Uomeni della TERRA.

Non lo so con chi hai fatto CATECHISMO ,ma gli Ringrazio anche Io vostro Umile Giacommo.

Io catechismo lo fatto con la Natura,con altri Ragazzi Buoni,anche se mi faceva sufrire ,sempre parlavo con Il Cielo ,,PERDONALI ,perdonali e PERDONALI ,ho imparatto dagli alberi,dagli animali,dalla Natura,dalla Terra per che e Umile e ni lascia ancora stare qui,e sta zitto ,e ci fa anche mangiare ( patate,carotte, ……..etc che Noi mangiamo) ,Un Vero Cristiano Umile vogle BENNE ha tutti gli Uomeni,per che non ha bisognio dell Denaro,e se ha Aiuta anche altri.

Teodora quando avevi 21 anni e qualcosa ,come errai???ti Ricordi ??

Ringrazia Nostro Signiore Gesu Cristo ,che guarda sei Benne ,e fai anche Benne, lascia glu altri,prima di Tutto guarda Te stesso,non Guardare ha quell Sacerdote ho non lo so…..:)),vivi la Tua Vita, che per altri pensano lorro,non Ogi??un Domani di siguro ,,

Ciao carrissima mia Sorella Teodora ,con Rispetto Io Umile Tuo Giacommo.

Rispondi

teodora il 3 Novembre 2014 alle 6:01 pm.

Giacommo, leggi bene. Io sono alla ricerca della verità, il cui occultamento ha procurato immensi e gravi danni alla mia salute e alla mia famiglia.
L’amore è spontaneo e non può essere solo una parola, nè può essere comandato. Importante è non odiare.
Io non giudico chi è buono e chi non lo è.
Dico che, nella vita ci sono delle regole – a cominciare dai Comandamenti – che vanno osservate.
Dico che il sacerdozio non è un obbligo, ma una vocazione e ome tale va vissuta e praticata.
Dico che gli errori, da chiunque commessi – a cominciare da me – vanno corretti.
Ma alla base di tutto c’è la VERITA’.
Ostacolare la verità per propri profitti è ancora più grave. Chiunque lo faccia.
Certo che commesso da un parroco è ancora più insopportabile.
Spero di essere stata sufficientemente chiara.

Rispondi

Luigi crocco il 3 Novembre 2014 alle 5:26 pm.

io credo che il contatto con Dio non abbia bisogno di tante preghiere ma sia una predispozione naturale dello spirito del uomo raccolto in meditazione a pregare anche in silenzio con le proprie parole di superare i momenti difficilici della esistenza con serenita’ sulla speranz a

Rispondi

Giacommo il 3 Novembre 2014 alle 5:17 pm.

Nostro Signiore GESU CRISTO e venutto per Tutti Noi sulla TERRA.
E noi Teodora dobbiamo amarre Tutti,e tutta la Natura che Nostro Creatore ,,NOSTRO PADRE BUONO DIO ha Creato ,e Io vostro Umile Giacommo ,come anche Te Teodora ,e Tutti Noi Uomeni dalla Terra siamo Creati dall Nostro Padre BUONO DIO .

Ti prego Teodora mia Sorella legi un po di piu Il Vechio VANGELO.
Scopri come si puo viverre la Vita Umile,impari di piu cosa semnifica Parola ,,AMORE,, e tutti sensi,migliaia de sensi ha Parola Amore,,
prendi un Dictionario Italiano,ho di lingua che capisci di piu.
Ti saluto Teodora mia Sorella ,,

Rispondi

Giacommo il 3 Novembre 2014 alle 4:48 pm.

Grazie Teodora,hai parlato in scrito una cosa ,che Tu Teodora lo vedi dall Tuo punto di vizta.

Teodora Tutti Sacerdoti sonno Buoni ,e anche Tutti nostri Vescovi.

Non possiamo Giudicare una persona ,per un motivo ho altro mottivo ,ti Prego non farre queste cose.
Solo gli Pagani dice:
Quello e Buono
Quello non e Buono
Quello merita
Quello non merita.
Quello e piu Buono.
QUELLO NON E PIU BUONO DI ME.
Quello e poverro.
Quello non e poverro.
Quello gli va benne cosi.
Quello non gli va benne cosu.

E scrive ancorra Tu Teodora come fa gli Pagani…offf…offff
Leggi di piu la Preghiera scrita dall Anima dell Nostro Papa Francesco, ti imparra tante cose ,e anche come si PREGA ,non fare come gli PAGANI prega solo per lorro ,ho quando vogle cambiare la mschina ,ho vogle di esserre piu Grande di altri ,e vogle Tutto solo per Lui,e non da ma la Ragione ha nessuno ,Teodora butta via Egoismo dalla Tua Anima,e vedi Teodora quando vai ha confensare ,confessa ……….quando avevi 17anni ,lo sai Tu Teodora mia Sorella,,

Vi voglio Benne Io vostro Umile ,,
Sia Lodato Gesu Cristo gli miei Fratelli e le mie Sorelle,,

Rispondi

teodora il 3 Novembre 2014 alle 6:12 pm.

Quando avevo 17 anni. Ma che dici? Fai l’indovino? Faccio una fatica enorme a capire, non è questione di dizionario, ma di sostanza.
L’egoismo? Io sto pagando l’egoisno, la falsità e l’ipocrisia degli altri.
Io non giudico “pagano” nessuno.
Quanto male si fa quando si parla senza sapere o per impulsiva reazione
E’ perchè ho messo il punto interrogativo?

Rispondi

Estela del Rosario Arévalo il 3 Novembre 2014 alle 3:27 pm.

Si CRISTO esta en el corazón del hombre todos será acorde a los mandamientos de DIOS .
Oremos para que DIOS decida la PRESENCIA DE CRISTO EN NOSOTROS .
Con respecto al sacerdocio , cada uno es responsable de sus actos .
He tenido amigos sacerdotes por 14 años casi de convivencia diaria , junto ami esposo y mis hijos ,nunca he visto nada incorrecto en ellos (QUE DESCANSEN EN PAZ PADRE JOSE LALLY Y JUAN SACHK , dos jesuitas ).
gracias .

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.