La preghiera apre squarci di luce nelle tenebre più fitte

E’ incentrato oggi all’Udienza Generale il discorso sulla preghiera di domanda, come seguito alla Catechesi sulla preghiera che sta portando avanti Papa Francesco.

E l’esempio è la madre di tutte le preghiere, il Padre Nostro, nel quale “ci poniamo con Dio nella relazione di confidenza filiale e gli rivolgiamo tutte le nostre domande. Imploriamo Dio per i doni più alti: la santificazione del suo nome tra gli uomini, l’avvento della sua signoria, la realizzazione della sua volontà di bene nei confronti del mondo. ”

Ma gli chiediamo anche le cose semplici di tutti i giorni,   “come il pane quotidiano ,che vuol dire anche la salute, la casa, il lavoro, le cose di tutti i giorni;[…] il perdono dei peccati […] e infine che ci aiuti nelle tentazioni e ci liberi dal male.”

Nel momento in cui preghiamo ci avviciniamo al Signore prosegue Bergoglio, “ a volte noi possiamo credere di non aver bisogno di nulla, di bastare a noi stessi e di vivere nell’autosufficienza più completa. […] Ma prima o poi questa illusione svanisce. L’essere umano è un’invocazione, che a volte diventa grido, spesso trattenuto.

Anche la Bibbia è piena di esempi sulla “condizione umana segnata dalla malattia, dalle ingiustizie, dal tradimento degli amici, o dalla minaccia dei nemici. A volte sembra che tutto crolli, che la vita vissuta finora sia stata vana. E in queste situazioni apparentemente senza sbocchi c’è un’unica via di uscita: il grido, la preghiera: -Signore, aiutami!-. La preghiera apre squarci di luce nelle tenebre più fitte.”

Che immagine veritiera! Non dobbiamo vergognarci di pregare e chiedere poiché “ la preghiera di domanda va di pari passo con l’accettazione del nostro limite e della nostra creaturalità. Si può anche non arrivare a credere in Dio, ma è difficile non credere nella preghiera. ”

E il Padre, che legge nel nostro cuore, risponderà sempre.

Share Button

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.