La Quaresima è un tempo di speranza che ci porta alla Pasqua

La Quaresima è un tempo di speranza che ci porta alla Pasqua

La Quaresima è un tempo di speranza, ha detto Papa Francesco durante il proprio discorso nel corso dell’Udienza Generale in Piazza San Pietro, la speranza di raggiungere la Pasqua attraverso il ‎deserto ‎del digiuno e della mortificazione; un cammino di fede, ‎ove si sperimenta la ‎fedeltà dell’amore di Dio che non ci ‎abbandona mai; un cammino di penitenza ove ‎la salvezza si ‎realizza e si compie attraverso la risposta libera dell’uomo; ‎un ‎cammino di liberazione dagli idoli del mondo per giungere alla ‎libertà dei figli ‎di Dio; un cammino di vittoria sulle tentazioni ‎con l’aiuto della preghiera e dei ‎Sacramenti.‎‏ ‏

È sotto questa prospettiva che il Santo Padre ha invitato i fedeli oggi, Mercoledì delle Ceneri, a riflettere sulla Quaresima come un tempo di speranza. Come il popolo di Israele, che ha sofferto la schiavitù in Egitto, ognuno di noi è chiamato a sperimentare la liberazione e a camminare nel deserto della vita per raggiungere la terra promessa.

Gesù ci apre la strada verso il cielo con la sua passione, morte e risurrezione. Ha dovuto umiliare se stesso e rendersi obbediente fino alla morte, versando il suo sangue per liberarci dalla schiavitù del peccato. È il dono che riceviamo da lui, che richiede la nostra accettazione libera e sincera.

Siamo chiamati a seguire l’esempio del nostro Signore. Ha superato il tentatore e ora, anche noi, dobbiamo affrontare la tentazione e superarla. Egli ci ha dato l’acqua viva del suo Spirito e dobbiamo andare a cercarla alla fonte dei sacramenti e della preghiera. Egli è la luce che vince le tenebre e ci chiede alimentare la fiamma che ci ha affidato il giorno del nostro battesimo. In questo modo, il nostro cammino quaresimale sarà segno sacramentale della nostra conversione.

In questa Quaresima cerchiamo di seguire le orme di Cristo concretamente dedicandoci ai fratelli e sorelle bisognosi. – ha dunque concluso Papa Francesco durante i saluti – Così ci sentiamo veramente parte del popolo di Dio, con la gioia e la speranza di figli. Lo Spirito Santo vi accompagni in questo cammino quaresimale!

 

Queridos hermanos y hermanas:

Hoy, miércoles de ceniza, los invito a reflexionar sobre la cuaresma como tiempo de esperanza. Al igual que el Pueblo de Israel que sufrió la esclavitud en Egipto, cada uno de nosotros está llamado a hacer experiencia de liberación y a caminar por el desierto de la vida para llegar a la tierra prometida.

Jesús nos abre el camino al cielo a través de su pasión, muerte y resurrección. Él ha debido humillarse y hacerse obediente hasta la muerte, vertiendo su sangre para librarnos de la esclavitud del pecado. Es el beneficio que recibimos de él, que debe corresponderse con nuestra acogida libre y sincera.

Estamos llamados a seguir el ejemplo de Nuestro Señor. Él venció al tentador y ahora nosotros debemos también afrontar la tentación y superarla. Él nos dio el agua viva de su Espíritu y nosotros debemos ir a buscarla a la fuente de los sacramentos y la oración. Él es la luz que vence las tinieblas y nos pide a nosotros alimentar la llama que se nos confió el día de nuestro bautismo. De este modo, nuestro camino cuaresmal será signo sacramental de nuestra conversión.

Share Button

Può interessarti anche:

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

1 Commento

Ivana barbonetti il 2 marzo 2017 alle 8:49 am.

Non ho potuto offrire il digiuno alimentare al Signore per seri motivi di salute, oltre i 70 anni che compiro’ questo anno. Lo Spirito Santo, a cui chiedo aiuto continuamente, mi ha illuminato a “offrire” la persecuzione che mi fa’ una donna solo perché io mi impegno a vivere secondo il Vangelo e no secondo il mondo, prima mi difendevo, ora prego per lei, non ho meriti e non sono piu’ brava degli altri, stringendo i denti per non reagire chiedo alla Madonna aiuto, Lei risponde.

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.