Papa Francesco: chiediamo allo Spirito Santo un cuore largo capace di amare

papa-francesco 5Oggi Papa Francesco nell’omelia alla Casa di Santa Marta si è soffermato a riflettere sull’egoismo e sulla figura di Giuda. Ha detto che un cristiano deve avere un “cuore largo” capace di amare chiunque. Papa Francesco ha esortato i fedeli a stare attenti all’attegiamento egoista che come è accaduto a Giuda, porta all’isolamento della coscienza, e, infine, al tradimento. Seguire Gesù significa vivere la vita come un dono da dare agli altri e non da conservare per sè. I cristiani hanno due strade di fronte quella dell’amore e quella dell’egoismo. Scegliere la strada dell’amore significa dare la propria vita, come ha fatto Gesù. Giuda, invece, scelse la strada dell’egoismo ed era “staccato, nella sua solitudine”, arrivando al tradimento. L’egoista, infatti, “cura la sua vita, cresce in questo egoismo e diventa un traditore, ma sempre solo” e, infatti, colui che “isola la sua coscienza nell’egoismo” alla fine “perde”. Proprio come Giuda che idolatrava i beni materiali: “E questa idolatria lo ha portato a isolarsi dalla comunità degli altri. Questo è il dramma della coscienza isolata: quando un cristiano incomincia ad isolarsi, anche isola la sua coscienza dal senso comunitario, dal senso della Chiesa, da quell’amore che Gesù ci dà. Invece, quel cristiano che dona la sua vita, che la ‘perde’, come dice Gesù, la trova, la ritrova, in pienezza. E quello, come Giuda, che vuole conservarla per se stesso, la perde alla fine. Giovanni ci dice che ‘in quel momento Satana entrò nel cuore di Giuda’. E, dobbiamo dirlo: Satana è un cattivo pagatore. Sempre ci truffa: sempre!”. Al contrario di chi sceglie l’amore per la vita, come dono, che non resterà mai solo. Poi ha dedicato la conclusione dell’omelia allo Spirito Santo: “In questi giorni di attesa della festa dello Spirito Santo, chiediamo: Vieni, Spirito Santo, vieni e dammi questo cuore largo, questo cuore che sia capace di amare con umiltà, con mitezza ma sempre questo cuore largo che sia capace di amare. E chiediamogli questa grazia, allo Spirito Santo. E che ci liberi sempre dall’altra strada, quella dell’egoismo, che alla fine finisce male. Chiediamo questa grazia”.

 

Share Button

Lascia il tuo pensiero con Giudea.com

1 Commento

giovanni pallotti il 22 Maggio 2013 alle 6:55 am.

Sempre grande il Suo insegnamento!

Rispondi

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata. Campi obbligatori *

È possibile utilizzare i seguenti codici HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.